• RSS
    • Archivi

    • Categorie

    • Tags

    • Reporters

        

  • Africa meta della rivoluzione biofuel

    maggio 18, 2010
    by Stefano Valentino

    PUBBLICATO SU IL SOLE 24 ORE

    Swedish biofuel company Sekab’s office in Tanzania (Copyright Stefano valentino)

    Quando nel 2007 la Tozzi Renewable Energy (TRA Spa) si imbarca nell’avventura dei biocarburanti in Senegal, le quotazioni dell’oro verde sono in ascesa.

    La societa’ ravennese, all’avanguardia nella produzione di biomasse, scommette non solo sul potenziale dei biocarburanti contro i rincari del petrolio e il riscaldamento climatico.

    Vi intravede anche un’opportunita’ di crescita dell’occupazione e della produttività agricola nelle aree sottosviluppate. Una sorta di rivoluzione verde per l’Africa.

    Da allora la corsa all’energia verde del Continente Nero continua a intensificarsi, nonostante il rallentamento registrato a meta’ 2008 a causa della crisi finanziaria e il calo del prezzo del greggio.

    I piccoli investitori come TRE sono in gara coi colossi dell’energia e dell’agro-alimentare. Tutti posizionati sullo scacchiere africano, in attesa di un nuovo accordo sul cambiamento climatico che potrebbe moltiplicare i flussi di denaro destinati al settore.

    La verde rivoluzione, popugnata da TRE, assume le dimensioni di una nuova colonizzazione. Complice la crescita della domanda globale di biocarburanti che, secondo l’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA), tra 20 anni potrebbe richiedere l’impiego di 53 milioni di ettari (ha) di terre arabili.

    Leggi l’originale storia su carta in italiano su il Sole 24 Ore

    Lascia un Commento

    © 2011-2014 Stefano Valentino, Reporters for Interactive, Collaborative and Specialized Information (RICSI) All Rights Reserved -- Copyright notice by Blog Copyright