• RSS
    • Archivi

    • Categorie

    • Tags

     
    • Authors

        

  • Il clima cambia anche senza CO2?

    giugno 12, 2012
    by Davide Salviati

    Riscaldamento climatico (Copyright Frumforum)

    Secondo un nuovo studio degli scienziati Jonathan Larivière e Christina Ravelo della Università della California, è esistita una fase nella storia della Terra, tra i 12 milioni e i 5 milioni di anni fa circa, caratterizzata da un clima caldo senza un corrispondente aumento di CO2 nell’atmosfera, forse a causa di modelli di circolazione delle acque oceaniche di gran lunga differenti rispetto a quelli attuali.

    Gli scienziati hanno ricostruito un modello di temperatura dell’oceano Pacifico durante la epoca del tardo Miocene, riscontrando che le temperature di una vasta banda del Pacifico Nord erano 9-14 gradi Celsius più calde rispetto ad oggi, mentre i valori delle concentrazioni di CO2 sono rimasti bassi e vicini a quelli del periodo precedente alla Rivoluzione Industriale.

    Era un periodo di quasi totale assenza di ghiacci nell’emisfero settentrionale e di temperatura continentale più calda rispetto all’epoca moderna.

    La ricerca si basa su testimonianze del clima antico conservate nei microfossili, che si depositarono nel mare e sono stati poi sepolti nei sedimenti. I microfossili contengono indizi di un epoca quando il sistema climatico della Terra funzionava molto diversamente da oggi.

    “Nel tardo Miocene, ci deve essere stato qualche altro fattore che contribuiva a rendere caldo il pianeta. Una possibilità è che la circolazione oceanica di larga scala, determinata da bacini oceanici di forme diverse, abbia permesso temperature calde in grado di persistere nonostante i bassi livelli di biossido di carbonio”, ha detto Larivière.

    I ricercatori hanno ipotizzato che questi oceani  super-riscaldati  possano aver portato ad una distribuzione del vapore acqueo atmosferico e delle nubi tale da mantenere il globo caldo con livelli relativamente bassi di CO2.

    “Questo studio sottolinea l’importanza della circolazione oceanica nel determinare le condizioni climatiche”, dice Ravelo. “E ci dice che il sistema climatico della Terra si è evoluto, e che oggi forse siamo in presenza di una maggior sensibilità climatica.”

    Secondo la dichiarazione annuale dell’Organizzazione mondiale per la meteorologia (WMO), il tasso di aumento della temperatura globale è stato “straordinario” negli ultimi quattro decenni. Infatti la temperatura è aumentata dal 1971 ad un tasso medio stimato di 1,16 °C per decennio rispetto al tasso medio di 0,06 °C per decennio calcolata sull’intero periodo 1881-2010.


    Lascia un Commento

    © 2011-2014 Stefano Valentino, Reporters for Interactive, Collaborative and Specialized Information (RICSI) All Rights Reserved -- Copyright notice by Blog Copyright